formazione carrelli e piattaforme

04 Giu 2020

SICUREZZA SUL LAVORO: nuovi valori limite di esposizione agenti chimici

È stato pubblicato sul sito del Ministero del lavoro, il Decreto interministeriale di recepimento della direttiva che definisce un quarto elenco dei valori limite indicativi di esposizione professionale per gli agenti chimici (Decreto 2 Maggio 2020 – come da comunicato della GU del 19 maggio n. 128).

Il decreto, modifica il Dlgs 81/2008 (in attuazione della direttiva 2017/164/UE), sostituendo integralmente l’allegato XXXVIII relativo ai valori limite di esposizione professionale.

Il datore di lavoro, nella valutazione del rischio “chimico” (art. 223 del Dlgs 81/08), dovrà prendere in considerazione, tra l’altro, i nuovi valori limite di esposizione professionale, relativi alle sostanze ora introdotte nell’elenco.

In riferimento al nuovo allegato XXXVIII, si evidenzia che:

sono riportati valori limite per 31 nuove sostanze chimiche
è stata individuata la possibilità di assorbimento significativo attraverso la pelle per diverse sostanze (riportata nell’ultima colonna “notazione”)
è raccomandato, per l’acido acrilico, un valore limite di esposizione a breve termine in relazione a un periodo di riferimento di un minuto
lo Stato italiano ha deciso di avvalersi di un periodo transitorio (che terminerà il 21 agosto 2023) per i valori limite per il monossido di azoto, il biossido di azoto e il monossido di carbonio nelle attività sotterranee in miniera e in galleria.
Il decreto recepisce tutti gli stessi valori limite della direttiva eccetto che per il diclorometano e con l’aggiunta della notazione cute anche per il Bisfenolo A e l’acido acrilico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *